Adamo Bruno Bova, l’arroganza non paga. E cominciano a prenderle (…ooops!)

29 09 2007

Comunicato stampa dell’Associazione “Calabria Protagonista”

Con evidente soddisfazione l’Associazione “Calabria Protagonista” prende atto che la diffida, trasformata in ricorso ufficiale all’UTAR Calabria, riguardante l’utilizzo del nome “Calabria Protagonista” da parte di una delle liste del costituendo Partito Democratico, ha sortito il suo effetto.
Infatti il ricorso è stato ritenuto legittimo e pertanto i promotori della suddetta lista hanno convertito il nome in: “Testa alta per la Calabria”. In particolare “Calabria Protagonista” ringrazia i media per la correttezza e l’immediatezza con cui hanno diffuso la notizia e tutti coloro che hanno scritto e telefonato per assicurare la loro vicinanza e solidarietà.
Non ci sembra esagerato affermare che tale vittoria, minima e dall’esclusivo significato morale, rappresenti una prima grande tappa verso l’affrancamento dallo strapotere partitico. Pertanto, quest’episodio è la dimostrazione concreta che l’azione di denuncia, se utilizza i mezzi che la democrazia offre e si esprime con correttezza di linguaggio – pur nella fermezza e nell’intransigenza – può condurre a risultati eccezionali e i piccoli Davide possono avere ragione sui grandi Golia.

avv. Francesco Precenzano
Presidente Ass. Calabria Protagonista

Annunci




MIGLIAIA DI STUDENTI A SOSTEGNO DEL PM LUIGI DE MAGISTRIS

29 09 2007

da Il Domani della Calabria on line (www.ildomanionline.it)

da Il Domani della Calabria on line (www.ildomanionline.it)

In migliaia questa mattina, soprattutto giovani studenti, hanno affollato  l’auditorium Casalinuovo per la manifestazione promossa dal movimento ‘E adesso ammazzateci tutti’ e da altre associazioni in segno di solidarietà col pm Luigi De Magistris, che contattato telefonicamente rivolge un messaggio alla platea.
GIOVEDI’ DIRETTA TELEVISIVA SU “ANNO ZERO”
L’AUDIO DELLA TELEFONATA A DE MAGISTRIS

CATANZARO –  In migliaia questa mattina, soprattutto giovani studenti, hanno affollato  l’auditorium Casalinuovo per la manifestazione promossa dal movimento ‘E adesso ammazzateci tutti’ e da altre associazioni in segno di solidarietà col pm Luigi De Magistris. “Siamo qui – ha detto Aldo Pecora, Leggi il seguito di questo post »