MIGLIAIA DI STUDENTI A SOSTEGNO DEL PM LUIGI DE MAGISTRIS

29 09 2007

da Il Domani della Calabria on line (www.ildomanionline.it)

da Il Domani della Calabria on line (www.ildomanionline.it)

In migliaia questa mattina, soprattutto giovani studenti, hanno affollato  l’auditorium Casalinuovo per la manifestazione promossa dal movimento ‘E adesso ammazzateci tutti’ e da altre associazioni in segno di solidarietà col pm Luigi De Magistris, che contattato telefonicamente rivolge un messaggio alla platea.
GIOVEDI’ DIRETTA TELEVISIVA SU “ANNO ZERO”
L’AUDIO DELLA TELEFONATA A DE MAGISTRIS

CATANZARO –  In migliaia questa mattina, soprattutto giovani studenti, hanno affollato  l’auditorium Casalinuovo per la manifestazione promossa dal movimento ‘E adesso ammazzateci tutti’ e da altre associazioni in segno di solidarietà col pm Luigi De Magistris. “Siamo qui – ha detto Aldo Pecora, portavoce di Adesso ammazzateci tutti – per parlare di legalità e lotta alla mafia ma soprattutto per parlare di giustizia nel momento in cui Luigi De Magistris rischia di essere trasferito. La legalità è garantita soprattutto dal lavoro di magistrati come il pm di Catanzaro che il ministro Mastella vuole fare trasferire”. Secondo Rosanna Scopelliti, presidente di Rete per la Calabria e figlia di Antonino Scopelliti, il magistrato di Cassazione ucciso dalla mafia nel 1991 a Campo Calabro “c’é stata una bellissima risposta da parte degli studenti di Catanzaro. I giovani calabresi sono a fianco di Luigi De Magistris, il loro pubblico ministero, ed hanno deciso di ribellarsi”. I ragazzi che partecipano alla manifestazione hanno portato anche alcuni striscioni. Su uno c’é scritto “Che mondo (migliore) sarebbe senza Mastella”, su un altro “E adesso trasferiteci tutti”, su un’altro ancora “La Calabria preme reset”. Molti gli slogan in favore di De Magistris e contro il ministro Mastella. Presenti anche Beniamino Donnici, Giacomo Mancini, Sonia Alfano, Salvatore Magarò, Franco Corbelli, Francesco Precenzano.

TELEFONATA TRA DE MAGISTRIS E GLI STUDENTI: “GRAZIE PER IL SOSTEGNO”
“Vi ringrazio per il sostegno e per quanto state facendo in mio favore. Io proseguo nel mio lavoro”. Lo ha detto il pm Luigi De Magistris rivolgendosi agli studenti che stanno partecipando a Catanzaro alla manifestazione in suo sostegno. De Magistris ha risposto alla telefonata fattagli col telefono cellulare, nel corso della manifestazione, dal portavoce del movimento Ammazzateci tutti, Aldo Pecora, che poi, poggiando un microfono sul telefono, ha fatto ascoltare a tutti col vivavoce le parole del magistrato. “Dottor De Magistris – ha detto Aldo Pecora – qui la stanno trattando tutti come una rockstar”. “Grazie, grazie a tutti – é stata la risposta del magistrato -. Sono sicuro come voi che é possibile costruire un’altra Calabria. Vi ringrazio per l’invito a partecipare alla manifestazione, ma in questo momento ho deciso di non parlare pubblicamente e di dare le mie risposte a livello istituzionale. Sono virtualmente accanto a voi e vi ringrazio per quanto state facendo”.

CLICCA QUI PER SCARICARE E ASCOLTARE LA TELEFONATA DI ALDO PECORA A DE MAGISTRIS IN FORMATO MP3
 
MANCINI: “DEVASTANTE INIZIATIVA DI MASTELLA”
 ”I tanti ragazzi che sono presenti qui oggi per esprimere la loro solidarietà a Luigi De Magistris vogliono affermare che in Calabria bisogna rafforzare la democrazia”. Lo ha detto il deputato dello Sdi Giacomo Mancini intervenendo alla manifestazione studentesca promossa a Catanzaro in favore del pm di Catanzaro di cui il ministro Mastella ha chiesto il trasferimento. “In una regione come la Calabria, squassata dalla criminalità organizzata e stuprata dall’affarismo più famelico – ha aggiunto Mancini – il Ministro della Giustizia sbaglia a chiedere il trasferimento di un giovane magistrato che fa il suo dovere e lo fa anche con grande coraggio. Un’iniziativa del genere è devastante e fa confondere lo Stato con l’antistato. Non c’é nessuna differenza, in realtà, tra questo tipo di iniziative e le azioni dei sodalizi criminali che attentano alla vita di tanti uomini liberi. Per questo ritengo che sia un bene andare avanti con questo tipo di iniziative per fare capire che c’é bisogno di uno Stato che dia una mano a chi lavora nella magistratura, nelle istituzioni, nel giornalismo e nella società per fare affermare le legalità. Uno Stato che mandi a casa coloro, e sono tanti, che non fanno bene il loro lavoro”. Secondo Mancini, inoltre, “é grave che la magistratura abbia sottoposto a perquisizione tre giornalisti che si sono occupati delle inchieste condotte da de Magistris e che poi sono quelli, secondo quanto è emerso dall’ispezione ministeriale, con cui il pm di Catanzaro avrebbe avuto rapporti preferenziali. Si tratta di comportamenti che sono lesivi non soltanto nei confronti del singolo magistrato, ma della stessa democrazia”.

GIOVEDI’ DIRETTA TELEVISIVA SU “ANNO ZERO”
 La trasmissione “Anno Zero” della Rai, condotta da Michele Santoro, si occupera’ giovedi’ prossimo del caso de Magistris, con un collegamento diretto da Catanzaro. la notizia e’ stata resa nota oggi, nel corso di una manifestazione promossa dal comitato spontaneo “Pro de Magistris”. All’iniziativa era presente l’inviato di “Anno Zero” Sandro Ruotolo.

 

 

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: