Storie di ordinario razzismo/ UN MERIDIONALE A TRIESTE

27 07 2009

di Gianni Sergi (vice presidente ass. “ethos” Reggio Calabria)

 

Un recentissimo fatto di cronaca successo a Trieste ci ha fortemente colpito, riproponendo drammaticamente la nostra condizione di Meridionali e con essa la secolare Questione, mai seriamente affrontata.
In sintesi, il fatto riguarda un alunno meridionale che frequenta una scuola pubblica di Trieste, destinatario di insulti razzisti talmente pesanti da costringere la madre al suo trasferimento in altra classe. Leggi il seguito di questo post »





Presentato il Rapporto Svimez: il Sud è in ginocchio

17 07 2009

Napolitano: «Il recupero del Mezzogiorno è di importanza strategica per tutto il Paese»

di Ludovico Casaburi (su “Il Domani della Calabria”) 

[clicca QUI per scaricare una copia del rapporto] – [clicca QUI per scaricare le slides del rapporto]

ROMA – L’accesso al credito resta un grosso problema per le imprese del Sud: lo rileva il Rapporto Svimez sull’economia del Mezzogiorno 2009, presentato ieri a Roma.
«Tra il 1990 e il 2001 il numero di banche presenti nell’area si è ridotto del 46% contro il 20% del Centro-Nord. Il numero di banche meridionali indipendenti, sia Spa che Banche popolari, è crollato da 100 del 1990 a 16 del 2004; negli stessi anni le banche di credito cooperativo (BCC) si sono più che dimezzate (da 213 a 111). Mentre resta forte la dipendenza del sistema bancario meridionale dal Centro-Nord: nel periodo in questione le banche appartenenti a gruppi dell’altra ripartizione sono salite da 0 a 21, con una forte diffusione in Basilicata, Calabria e Sardegna ». Questo il motivo per cui «permane il grande problema Leggi il seguito di questo post »





Il caso Calabria, la resistenza di Loiero e le regionali del 2010

17 07 2009

di Giuseppe Candido

Agazio Loiero“I partiti finanziati con le consulenze. De Magistris: fermato prima di arrivare alle stesse conclusioni”. “Politica e mazzette”. Con questi titoli sulla prima pagina di questo giornale, Alessandro Caruso ha sviscerato l’ultima inchiesta della Procura della Repubblica di Crotone sulle autorizzazioni alla costruzione di due centrali elettriche a turbo gas a Scandale e a Rizziconi. Sedici gli avvisi di garanzia e tra gli indagati figurano nomi eccellenti: l’ex ministro dell’ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, il parlamentare del PdL ex sottosegretario al ministero delle attività produttive Pino Galati, l’ex governatore della Calabria Giuseppe Chiaravalloti, l’ex assessore regionale al turismo Diego Tommasi. E così, di agenzia in agenzia, la notizia ha conquistato le pagine dei quotidiani nazionali. Leggi il seguito di questo post »





IL PARTITO DEL SUD TRA TRAPPOLE E OPPORTUNITÀ

17 07 2009

di TONINO PERNA (*)

DOPO un lungo periodo di letargo, durato almeno due decenni, è riemersa la “questione meridionale”, o meglio il tema del “Mezzogiorno abbandonato”, in forme nuove rispetto al passato che meritano dessere comprese. Se il sasso è stato lanciato dal presidente della Regione Sicilia non si può dire che lo stagno nonsi sia mosso. A titolo diverso Loiero e Bassolino hanno fatto proprio il messaggio e si è aperto un dibattito destinato a durare, perché esistono condizioni strutturali e rapporti di forza che stanno portando alla totale emarginazione il territorio meridionale, ed alla disperazione i suoi abitanti. Leggi il seguito di questo post »





Il filo rosso tra “pasticcino De Magistris” e “Pacman Bruni”/ 1: evviva i paradisi fiscali, alla faccia dello scudo di Tremonti

17 07 2009

di Roberto Galullo (Il Sole-24ore)

Roberto GalulloA leggere le carte – come amo fare passandoci ore e ore con malata e pericolosa passione – dell’ultima inchiesta condotta dal Pm della Procura di Crotone Pierpaolo Bruni, la prima sensazione è di averle già lette.

Di aver già visto alcuni di quei nomi e di quei cognomi. Di aver già scorso alcune di quelle società chiamate in cause. Di aver già saputo che i capitali pubblici confluiti al Sud prendono allegramente la via dei paradisi fiscali. Di aver già ingoiato il marcio della politica stracciona della Calabria. Di aver già appreso che la massoneria domina. Di aver già imprecato contro lo strame che lì viene fatto di regole e leggi. Leggi il seguito di questo post »





Una discarica di scorie nucleari in Calabria?

16 07 2009

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

da on. Francesco Laratta

AL MINISTRO PER L’AMBIENTE

PER SAPERE

PREMESSO CHE

In Località Pieditorto, Comune di Scala Coeli (Cs), ai confini con quello di Crucoli (Kr), in un’area splendida, quella che costeggia il fiume Nicà, dalle potenzialità agricole immense, fra lussureggianti vigneti della zona doc del Cirò, imponenti uliveti della Dop Bruzio, profumati frutteti, viene prospettata la realizzazione da parte del Commissario per l’emergenza ambientale, di un impianto per lo smaltimento di Rifiuti solidi Urbani nel territorio di Scala Coeli.  Leggi il seguito di questo post »





Forti perplessità e timori sul rigassificatore di Gioia Tauro: nasce un Comitato Spontaneo di cittadini

15 07 2009

COMITATO SPONTANEO ALTERNATIVO ALLA REALIZZAZIONE DEL RIGASSIFICATORE DI GIOIA TAURO E PER LA TUTELA DELLA SALUTE DEI CITTADINI E PER LA TUTELA DEI LAVORATORI DEL PORTO.
Sede Via Regina Elena,8 – 89013 GIOIA TAURO –  telefax 0966505338

GIOIA TAURO, 14.7.2009
All’attenzione di:

per il tramite della Commissione straordinaria del Comune di Gioia Tauro
COMMISSARI STRAORDINARI DEL COMUNE DI GIOIA TAURO

 AL SEGRETARIO COMUNALE DEL COMUNE DI GIOIA TAURO

AL MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Direzione Generale Energia e Risorse Minerarie
Ufficio – Mercato del Gas, Via Molise, 2 – ROMA

perché valutino i quesiti e le richieste proposte

e p.c.

Agli organi di stampa

Oggetto: memoria con osservazioni da inserire nella pratica ministeriale per l’approvazione della costruzione di un terminal di rigassificazione a Gioia Tauro, con richiesta espressa di invito di una delegazione dell’intestato comitato a partecipare alla prossima conferenza dei servizi ai sensi di legge. Leggi il seguito di questo post »