Vibo Valentia, bufera giudiziaria sull’ospedale: 33 avvisi garanzia a medici e dirigenti, sotto sequestro reparti

27 10 2008

Vibo Valentia, 27 ott. (Apcom) – Sono in tutto 57 le infrazioni di legge contestate nel provvedimento di sequestro di tre reparti dell’ospedale di Vibo Valentia (ortopedia, centro trasfusionale e pronto soccorso) notificato al commissario dell’Azienda sanitaria provinciale, Rubens Curia, dai carabinieri del Nas e del Noe su mandato della Procura. Leggi il seguito di questo post »

Annunci




Notizie dall’emirato dello Stretto: Donnici critica i voucher di Bova

27 10 2008

Da Bruxelles attacco al Consiglio

di ANDREA GUALTIERI

BRUXELLES – Dall’Europarlamento Beniamino Donnici torna a tuonare e lancia anche una nuova battaglia, stavolta mirata al recente bando per i voucher  contro la fuga dei cervelli. “E’ clamoroso – sbotta l’europarlamentare – si scelgono i giovani più in gamba, si verifica che abbiano preso rigorosamente il Leggi il seguito di questo post »





Soci negli affari e “fratelli”. L’ombra dei massoni su alcuni appalti

26 10 2008

di Giuseppe Baldessarro (dal Quotidiano della Calabria del 25 ottobre 2008)

massoneriaREGGIO CALABRIA – C’è l’ombra della massoneria sulla gestione degli appalti della sanità locrese.
la presenza di “grembiulini” più o meno noti, affiora dalle carte dell’inchiesta condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria.
Un’indagine che ha portato a 9 avvisi di garanzia e che svelerebbe un sistema di “gare taroccate”, ad uso e consumo di alcuni Leggi il seguito di questo post »





Forniture a prezzi maggiorati nelle carte dell’inchiesta sugli appalti all’Asl di Locri

26 10 2008

Somme, urgenze e gare ad hoc
Otto letti con le ruote bloccate e troppo grandi per gli ascensori

di GIUSEPPE BALDESSARRO (dal Quotidiano della Calabria del 25 ottobre 2008)

REGGIO CALABRIA -Sono strane la gare che la Medinex di Pasquale Rappoccio, l’imprenditore reggino indagato dalla Dda, per corruzione, truffa e falso, si è aggiudicato nel tempo.
Strane e incongruenti nella migliore delle ipotesi.
Truccate secondo i magistrati Marco Colamonaci e Mario Andrigo, che giovedì hanno notificato 9 avvisi di Leggi il seguito di questo post »





Ecco un uomo che è sopravvissuto alla sua intelligenza

25 10 2008

Dichiarazione di Francesco Cossiga, ex capo dello stato e Senatore e vita della Repubblica Italiana sulle manifestazioni nelle scuole e nelle università italiane:

”In primo luogo lasciare perdere gli studenti dei licei, perche’ pensi a cosa succederebbe se un ragazzino di dodici anni rimanesse ucciso o gravemente ferito…”. ”Lasciar fare gli universitari – ha continuato – Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle universita’, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le citta”’. ”Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovra’ sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri”, ha affermato Cossiga. ”Nel senso che le forze dell’ordine non dovrebbero avere pieta’ e mandarli tutti in ospedale – ha continuato – Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in liberta’, ma picchiarli e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano”. ”Soprattutto i docenti – ha sottolineato – Non dico quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine si’.

Credo che ogni commento sia superfluo.





Giustizia e legalità: Travaglio all’Università La Sapienza invitato da “Ammazzateci tutti”

25 10 2008

Gherardo Colombo: “La giustizia italiana? Una macchina per tritare acqua”

 

Paolo Dimalio (Agorà Magazine)

Mentre la sapienza è in rivolta contro la riforma Gelmini, a Giurisprudenza si discute di giustizia e legalità con Marco Travaglio, e i leader di “Ammazzateci Tutti” Aldo Pecora e Rosanna Scopelliti.
Doveva esserci De Magistris, un contrattempo l’ha fermato. Gli studenti arrivano in massa, e trovare un’aula abbastanza grande è un’impresa. Ad accogliere Travaglio, un’ovazione. Leggi il seguito di questo post »





Devastante dichiarazione di De Magistris «Una parte dei magistrati calabresi non estranea al sistema criminale»

19 10 2008

L’intervista originale: De Magistris a Sky Tg24

Dopo il trasferimento da Catanzaro a Napoli, parla l’ex sostituto procuratore Luigi De Magistris 
 
di Gemma Contin (Ansa)         (clicca qui per scoltare su questa vicenda Carlo Vulpio del Corriere della sera)
Luigi De Magistris«Quello che è successo a me è molto grave. E’ un messaggio negativo nei confronti di un territorio che avrebbe avuto bisogno di ricevere ben altri messaggi. Il Consiglio superiore della magistratura anziché rimuovermi avrebbe dovuto starmi vicino e dare così un segnale positivo alla Calabria».

Leggi il seguito di questo post »