Inchiesta Eolico, perquisita abitazione di un giornalista de “Il Quotidiano”

20 05 2010

da “Il Quotidiano della Calabria”

Il giornalista del “Quotidiano della Calabria”, Paolo Orofino è stato anche diffidato dallo scrivere nuovi articoli in merito ai parchi eolici

Leggi gli articoli scritti dal giornalista Paolo Orofino e pubblicati dal “Quotidiano della Calabria” sabato e domenica scorsi:

15/05/2010
Si indaga su una maxi tangente

16/05/2010
L’Affaire Eolico. Il Vertice per la delibera

La Guardia di Finanza di Catanzaro ha perquisito l’abitazione del giornalista del «Quotidiano della Calabria», Paolo Orofino, su disposizione del sostituto procuratore Carlo Villani. La perquisizione riguarderebbe due articoli scritti dal giornalista e pubblicati dal «Quotidiano» sabato e domenica scorsi, rispetto all’inchiesta che ruota sui parchi eolici in Calabria.
Nello specifico, nei due articoli si faceva riferimento ad una presunta maxi tangente pagata per la realizzazione del parco eolico di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, ricostruendo la vicenda dei parchi eolici in Calabria e chiamando in causa alcuni personaggi politici e imprenditori. La Guardia di finanza ha acquisito materiale, dal momento che nel provvedimento del sostituto procuratore si evidenzia che il giornalista avrebbe a disposizione atti dell’indagine. Orofino è stato inoltre diffidato dal pubblicare sul «Quotidiano della Calabria» altri articoli che contengano atti secretati dell’inchiesta.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: