1.000 volte in Rete per la Calabria

26 04 2010

Questo è il millesimo articolo nel blog della Rete per la Calabria

Comunicato Stampa divulgato dalla Redazione

Va oggi online il millesimo articolo (ma tecnicamente bisogna chiamarlo “post”) nel blog della Rete per La Calabria (www.perlacalabria.it). E’ un bel risultato, ed in una regione dove a livello di informazione molto nasce e troppo muore in culla, questo traguardo merita di essere giustamente posto in rilievo. Con sobrietà, com’è nello stile di quest’organo di informazione web e del suo fondatore e direttore editoriale, Giovanni Pecora, ma con una legittima punta di orgoglio.

La “Rete per la Calabria“ è nata ufficialmente come sito internet il 1 giugno 2004, con l’ambizione di diventare il coordinamento di tanti movimenti, associazioni, gruppi d’opinione e liberi cittadini che avevano a cuore questa regione, ma già da tempo Giovanni Pecora, pioniere della comunicazione internet non solo in Calabria ma anche a livello nazionale, si occupava di mettere in relazione tra loro tante realtà locali che operavano, a volte ad un tiro di schioppo l’una dall’altra, senza neanche conoscerne la reciproca esistenza. Un sito internet dedicato quindi alla promozione della circolazione di notizie in Calabria e sulla Calabria, che aveva un evidente taglio politico movimentista e molto critico verso l’establishment partitico calabrese, e che aveva l’ambizione di tradursi presto in un coordinamento “fisico” delle tante energie positive che operano nella nostra regione.

Non a caso i primi articoli che diedero notorietà sul web al sito sono stati quelli dedicati ad alcuni nuovi fermenti politici che nascevano in Calabria attorno al più storico dei movimenti civici calabresi, cioè “Insieme per la città” di Reggio Calabria, ma anche nel mondo universitario con “Progetto Calabrie” a Cosenza e con “Calabrialibre” sempre nella città dei Bruzi, fino ad essere stati i primi ad individuare in Pippo Callipo, ben quattro anni prima della sua decisione di scendere in campo in politica, un imprenditore che avrebbe potuto dire la sua nel movimentismo regionale.

Oggi la Rete per la Calabria non è riuscita a mettere a regime il sogno di creare un coordinamento regionale veramente attivo ed operativo, pur accogliendo circa quaranta realtà regionali nella sua organizzazione informativa, ma con la diffusione delle notizie e la realizzazione di una community virtuale è certamente il punto di riferimento informativo di una grande parte del movimentismo calabrese, viaggiando su una media un po’ sotto ai mille visitatori al giorno ma con frequenti “punte” di diverse migliaia di visitatori al giorno, come ad esempio i recenti oltre 3.100 visitatori del giorno 21 aprile scorso. Da aggiungere ai visitatori della web TV, accessibile alla home page dello stesso sito della Rete ed attiva da qualche mese. Visitatori a cui vanno aggiunti però anche i “social network” Facebook e Twitter, dove la Rete per la Calabria ha il suo gruppo che conta ad oggi 586 iscritti, la sua pagine dei fans con 194 attivisti e 551 iscritti.

Il blog http://www.perlacalabria.it è un “House Organ” della Rete per la Calabria, è privo di periodicità fissa, è edito in proprio e non richiede contributi pubblici, non impiega giornalisti ed è senza fini di lucro. Tutti coloro che ci lavorano lo fanno gratuitamente, con spirito di volontariato civile, dal direttore ed editore Giovanni Pecora ai redattori fissi Ciccio Blaganò, Lia Staropoli ed agli editorialisti come Giorgio Durante, Giuseppe Romeo, Rocco Lentini, Emiliano Morrone, Emilio Grimaldi, Vincenzo Niutti e tanti altri che occasionalmente inviano i loro scritti ed i loro commenti alla redazione.

Il blog non pubblica per scelta editoriale neanche banner pubblicitari, ed è finanziato direttamente ed esclusivamente dall’editore che vuole assolutamente non solo essere, ma anche apparire indipendente da qualsiasi condizionamento. Ciò non toglie che in questi ultimi giorni si comincia a discutere dell’opportunità di fare il “salto di qualità” e registrare il blog come testata giornalistica a tutti gli effetti. Forse sarà questa la grande novità per i sei anni del blog, che si festeggeranno il primo giugno prossimo.

Ed intanto siamo orgogliosi di rappresentare un piccolo mattone dell’edificio informativo regionale, una realtà che ha ancora tanto bisogno di strutturarsi e di crescere tecnicamente e professionalmente, ma che ha avuto modo di farsi valere e di “dare fastidio” al potere costituito, come testimoniano le diverse querele subìte, tutte finora senza alcun danno o condanna per noi, da alcuni esponenti della Calabria diversa da noi, denunciando senza paura la Calabria delle clientele e dell’uso privato delle cariche pubbliche, la Calabria delle lobbies trasversali tra malapolitica e malaffare, la Calabria che usa o è usata dal potere mafioso e massonico deviato, la Calabria dove di mafia si muore, ma di antimafia spesso si campa, e pure molto bene. Noi non abbiamo fatto sconti a nessuno e confermiamo, in questa bella occasione, che non siamo e non saremo mai in vendita.

Advertisements

Azioni

Information

4 responses

26 04 2010
Valentina

Auguri auguri alla Rete per la Calabria!E grazie per il lavoro che vien fatto……:rendere l’informazione più fruibile, attendibile e incondizionata!Garzie!

26 04 2010
Piero Ferrari

Ciao Giovanni io ho seguito in prima persona il tuo tentativo di dar vita ad un netwok di movimenti , ne feci parte pure io col mio ex partito regionale calabrese , partito dal quale mi dimisi per difformita’ di vedute , adesso sono ed intendo restare indipendente dai partiti politici , mi impegnai per Ignazio Marino , non per il Pd , mi congratulo con te per la trasformazione in testata giornalistica , il progetto a mio avviso falli’ perchè qua in Calabria non è ancora penetrato il concetto del fare Rete volendo ogni movimentino far da solo sperando di farsi notare. Auguri e complimenti

28 04 2010
italo negus

ma di quello che è successo ieri a Reggio Calabria, cioè degli applausi al boss “uomo di pace”……non merita un articolo o un post?

28 04 2010
Direttore

Certamente, ha ragione. Abbiamo preferito manifestare di persona a Reggio e siamo stati un po’ distratti dal festeggiamento del millesimo post pubblicato. Ci segua e leggerà qualcosa al più presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: