Elezioni regionali in Calabria/ Dizionario della sconfitta

9 04 2010

di Giuseppe Autiero (su Il Quotidiano della Calabria)

La pesante sconfitta del centrosinistra, se riassunta e semplificata in qualche lemma, può forse risultare più comprensibile.

Caduta di immagine.
Ne ha sofferto il presidente uscente; essa è andata oltre i limiti oggettivi dell’esperienza di governo: ossia, la percezione a livello popolare della ricandidatura di Loiero è stata fortemente critica.
Voglia di nuovo. C’era una voglia di svecchiamento palpabile presso l’elettorato fluttuante, quello, non radicato né schierato per appartenenza, che tuttavia decide ogni consultazione. Il vento dell’antipolitica e della crisi ha fatto il resto, creando malcontento verso gli amministratori.

L’effetto Scopelliti.
Il candidato del centrodestra ha avuto buon gioco nel presentarsi dinamico ed innovatore. Che il personaggio sia tutt’altro che illibato, assessore della non memorabile giunta Chiaravalloti, è stato considerato irrilevante. E’ la memoria breve, lo scarso senso storico di certo elettorato, forse superficiale ma numericamente non irrisorio.

Personalizzazione.
Stante la crisi delle ideologie, regredito il voto di opinione, l’elettorato si è orientato sulla personalità del candidato, in una campagna elettorale che ha accoppiato (nelle
sue espressioni vincenti) l’esposizione multimediale ed il classico lavoro porta a porta, le catene familistico-clientelari che costituiscono la sostanza di ogni “seria” campagna elettorale calabrese.

Tensioni interne.
L’assenza di ogni fisiologico ricambio di dirigenza nel PD si è sommata al dannoso balletto che ha preceduto la candidatura Loiero. Mentre il centrodestra aveva lanciato da mesi la “volata” a Scopelliti, offrendo un candidato certo e condiviso, nel centrosinistra si consumavano faide, tra vertici sempre procrastinati e primarie di facciata o ridotte a strumento di pressione: fino a che il governatore non ha gettato sul tavolo la questione delle deroghe.

Deroghe.
Sta qui il passaggio esiziale, per il centrosinistra: il bisogno di strappare la deroga
per un ennesimo mandato si è “incontrato” con l’arroccamento del governatore. Il popolo del centrosinistra si è sentito esautorato, ridotto a spettatore di decisioni verticistiche che si facevano beffe di ogni statuto di regolamentazione “morale” datosi dal PD.

Astensionismo.
Esso ha interessato soprattutto il centro-sinistra e, giova dirlo, non è stato intercettato (se non in parte) dal vento populista di Callipo. L’elettorato del PD ha voluto così punire una gestione personalistica e feudale della politica e delle candidature.

Voto di scambio?
Fissati questi punti, forse diviene meno cogente la lamentata questione del voto di scambio, soprattutto quello in regime di contiguità con le organizzazioni mafiose; in un
35% di scarto tra le due coalizioni, in un 41% di astensioni, non si può che leggere una risposta di popolo, al di là del peso condizionante che, in talune aree, la criminalità non manca di esercitare.

Slega la Calabria.
La delusione per il mancato raggiungimento del quorum da parte del nonpartito
di Cersosimo e Greco non deve indurre a trascurare alcuni fatti: la Slega è un movimento che, appena nato, si è trovato esposto ad una drammatica battaglia; esso non ha alle spalle strutture radicate, non gode di finanziamenti adeguati né di visibilità “istituzionalizzata”. E’ stato un movimento di opinione, sommerso dalla
valanga mediatica dei partiti maggiori. In condizioni quasi disperate, Slega ha rappresentato l’unica novità del centro-sinistra, ed il suo 2 % di consensi, a fronte di un PD che ha racimolato solo il 15%, è da considerarsi un risultato lusinghiero, o quanto meno, una base di partenza.

Annunci

Azioni

Information

One response

9 04 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: