Franco Laratta: I calabresi onesti, domenica a sant’ Onofrio per l’ Affruntata!

8 04 2010

Si terra’ domenica prossima l’Affruntata di Sant’Onofrio, sospesa il giorno di Pasqua in seguito ad una intimidazione consumata la notte prima nei confronti del priore della congrega del santissimo rosario Michele Virdo’, a cui spettava l’organizzazione dell’iniziativa.
La decisione e’ stata presa oggi nel corso della riunione provinciale dell’ordine e la sicurezza pubblica che si e’ tenuta nella prefettura di Vibo e a cui ha partecipato il vescovo di Mileto, Luigi Renzo, che l’aveva proibita. Alla riunione hanno preso parte anche i commissari straordinari del Comune che e’ stato sciolto un anno fa per infiltrazioni mafiosi. La comunita’ di Sant’Onofrio ha tirato un sospiro di sollievo. ‘Non fare l’Affruntata – ha detto il prefetto Maria Luisa Latella – avrebbe potuto significare un segnale di forza delle cosche’. Sul piano giudiziario nella mattinata di oggi i magistrati della Dda di Catanzaro hanno avuto un primo incontro operativo con i carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia per fare il punto sulle indagini avviate dalla procura di Vibo Valentia. 

Cosenza, 8 apr. (Adnkronos) – ”Sarebbe bello vedere domenica mattina all’Affruntata di Sant’Onofrio la partecipazione dei calabresi perbene e delle istituzioni nazionali e regionali. Come parlamentare, io ci saro”’. E’ quanto afferma in una nota Franco Laratta del Pd, che annuncia la sua partecipazione alla manifestazione religiosa sospesa nei giorni scorsi ”per esprimere vicinanza e sostegno alla Chiesa, al vescovo, a quanti hanno bisogno di forza e solidarieta’ per ribellarsi alla mafia che si impone perfino nei riti religiosi. Li sfrutta e li utilizza in tutta la Calabria, per dimostrare tutta la sua forza e la sua supremazia”.

Per il deputato democratico ”sarebbe necessario che la Chiesa calabrese con i suoi vescovi e i suoi parroci, spezzasse definitivamente il condizionamento mafioso sulla feste patronali e su tante cerimonie religiose. Come ha saputo fare il vescovo mons. Luigi Renzo con una precisa direttiva. Come hanno fatto altri uomini di chiesa. Come ha insegnato a tutti Giovanni Paolo II in Sicilia, con quel suo drammatico grido di condanna in Sicilia dei mafiosi”.

”Per tutto questo -conclude Laratta- i calabresi onesti e perbene dovrebbero essere domenica mattina a Sant’Onofrio per manifestare contro le minacce e le intimidazioni mafiose, per sostenere quanti hanno il coraggio di resistere in questa terra sempre piu’ oppressa e condizionata”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: