Orizzonti del Socialismo/ In Calabria inizia una stagione nuova

1 04 2010

Abbiamo ripetutamente chiesto al gruppo dirigente del centrosinistra una stagione nuova; chi assolveva alle funzioni di governo politico ed amministrativo della nostra regione, però, si è mostrato insensibile all’esigenza di rinnovamento che la società calabrese già cinque anni fa aveva chiesto a gran voce. Così la nuova stagione la porta Scopelliti e la sua coalizione di centrodestra, cui facciamo i nostri auguri di buon lavoro nell’interessi dei calabresi. Se sia una stagione migliore, per come promesso, lo vedremo.
Dovremo anche vedere cosa ne sarà di quel che resta del centrosinistra, per verificare se finalmente avrà spazio un’effettivo rinnovamento di uomini e idee oppure se, ancora una volta, i protagonisti del fallimento resteranno sulla cresta dell’onda e continueranno a dirigere la dissonante orchestra degli egoistici interessi che ci ha portato a questa sonora sconfitta.

E’ stato sconfitto il malcostume di condurre l’azione politica e di governo all’insegna della ruvida legge della polarizzazione tra omologazione e alienazione: chi non si omologa rinunciando a qualunque forma di anomalia diventa un nemico da distruggere. Alla fine i nemici sono diventati troppi e i voti non bastano nemmeno per mantenere nella propria comoda posizione i gerarchi più potenti del regime del centrosinistra loierano.

A perdere non è certo la speranza di potere realizzare una vera azione di governo riformista per la nostra regione; una speranza semmai congelata dai tanti calabresi che piuttosto che perseverare nell’errore compiuto cinque anni fa, hanno preferito astenersi, nella speranza di tempi migliori.

Ci spiace tanto dire che la nostra battagli di rinnovamento aveva radici profonde nella coscienza di un elettorato che, a quanto pare, siamo stati in grado meglio di altri di interpretare.

Le ragioni che ci hanno portato alle posizioni politiche espresse negli ultimi anni sono pienamente confermate da questo voto. Adesso dovremo verificare se si sono create le condizioni per favorire il ritorno all’impegno di quanti, come noi, hanno rifiutato l’omologazione e per questo sono stati marginalizzati da un gruppo di potere limitato sotto il profilo politico, culturale, etico e amministrativo.

Buon lavoro a Scopelliti. Buon lavoro a quanti vogliono riorganizzare il centrosinistra per riconquistare una prospettiva migliore alla nostra regione.

Saverio Greco – Orizzonti del Socialismo

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: