Il trinomio perdente per il Sud

6 08 2009

di TONINO PERNA (da “Il Quotidiano della Calabria” del 5 agosto 2009)

Il Prof. Tonino Perna, Università di MessinaL’articolo del sindaco Scopelliti (sul Quotidiano della Calabria del 4 agosto scorso, n.d.r.), nonché coordinatore regionale del Pdl, merita un approfondimento e una risposta adeguata. Si tratta , infatti, di un articolo scritto con un linguaggio tecnico, sorprendente per alcuni aspetti, che non usa il politichese, e arriva a una proposta precisa e  circostanziata.
Il massimo esponente del Pdl calabrese, con un ragionamento lucido e coerente arriva a sostenere che per il Mezzogiorno si sta aprendo una stagione nuova e positiva che si fonda sul binomio : federalismo e fiscalità di vantaggio.
Scrive Scopelliti che : «l’attuazione del federalismo fiscale e il superamento dell’attuale modello di finanza derivata crea le condizioni per politiche autonome di fiscalità di vantaggio anche per le regioni ordinarie e le città metropolitane».
In sostanza, grazie al federalismo il Mezzogiorno conquista lo strumento della fiscalità di vantaggio, con cui attrarre imprese e capitali.
Purtroppo, l’autore non ci dice (sarà un refuso di stampa?) quanto il Mezzogiorno perda con il federalismo fiscale.
Eppure non si tratta di spiccioli, bensì di qualcosa come 18 miliardi di euro, quando i decreti attuativi diventeranno operativi.
Una valanga , una slavina che si abbatterà sulla Scuola, Sanità e Servizi Sociali , colpendo la maggioranza dei cittadini meridionali e riportando il Mezzogiorno ai tempi bui della sua storia. Per recuperare le risorse finanziarie necessarie a mantenere gli standard attuali, il Pil nel Mezzogiorno dovrebbe crescere a tassi superiori al 5% l’anno per almeno un quinquennio. Prospettiva irrealistica per la fase storica in cui viviamo.
Ed è questo il secondo punto.

Siamo, infatti, in una fase discendente del ciclo economico e la delocalizzazione delle imprese italiane ed europee è in gran parte già avvenuta , ma scegliendo altri paesi (dalla Romania alla Cina) dove i vantaggi competitivi sui costi sono imbattibili. La fiscalità di vantaggio potrà servire sicuramente per dare una boccata d’ossigeno alle nostre imprese, difficilmente per far crescere la struttura produttiva del Sud. E d’altra parte lo stesso Scopelliti, dopo una dotta distinzione tra il modello “strutturale “ e quello “congiunturale” , ammette che la fiscalità di vantaggio «non può da solo risolvere l’annoso problema del divario Nord-Sud del Paese ». E tira fuori la terza carta: il Piano per il Sud.
Un Piano che produrrà uno shock nel nostro sistema paese e che si concentrerà su ingenti risorse per le infrastrutture. È interessante notare come il sindaco Scopelliti citi, forse senza volerlo, il titolo di un noto testo dell’esponente no-global Naomi Klein “The Shock Economy ”, in cui l’autrice sostiene che il capitalismo per uscire dalle crisi di sovrapproduzione debba ricorre a terapie shock :dalle guerre alle grandi opere infrastrutturali.
Peccato che queste terapie producano grandi profitti alle Corporations e grandi danni all’ambiente ed ai suoi abitanti. Ed è altresì un vero peccato che la tesi del “capitale fisso sociale” , come base di partenza per il trade off delle aree arretrate , risalga agli anni ’50 del secolo scorso. Ed è proprio Schumpeter che Scopelliti cita, che ci ha insegnato che le ragioni dello sviluppo economico, le cause più profonde (vedi il saggio “Teoria dello sviluppo”), vanno ricercate nella sfera extra-economica, e non ci sono investimenti che di per sé fanno decollare un’area economicamente debole se non cambia la struttura sociale, la cultura dominante e il rapporto istituzioni/società.
In breve, il trinomio “ Federalismo-Piano per il Sud-Fiscalità di Vantaggio ” proposto da Scopelliti ha un difetto di fondo: sembra pensato nei primi anni del dopoguerra.
Forse aveva ragione il grande Keynes quando scriveva «Gli uomini della pratica, i quali si credono completamente liberi da ogni influenza intellettuale, sono spesso gli schiavi di qualche economista defunto» (vedi , J.M.Keynes, Teoria Generale …, Utet, pag. 527) .
In sostanza, un bella proposta politica se fosse stata scritta negli anni ’50 del secolo scorso. Infatti, ancora in quel decennio il bilancio del Mezzogiorno con lo Stato era in pareggio : il flusso delle imposte pagate compensava il trasferimento di redditi dallo Stato verso il Mezzogiorno. Ed erano anni di boom economico e di grande crescita per il mondo occidentale, e quindi la fiscalità di vantaggio avrebbe permesso al Mezzogiorno di consolidare il proprio sistema industriale.
D’altra parte , è quello che avevano capito i più prestigiosi tra i nostri meridionalisti. Da Salvemini a Guido Dorso le più grandi menti che si sono occupate della «questione meridionale» reclamavano il Federalismo e l’autonomia impositiva. Ma, lo Stato e la Padania sono state sorde a questo richiamo perché allora lo sfruttamento del Mezzogiorno funzionava, e bene.
Beffe della storia: il federalismo, arma di battaglia dei meridionalisti, arriva nel momento peggiore della storia d’Italia e viene reclamato e conquistato dai Celti di Bossi. E non solo. Il federalismo fiscale, vorrei ricordarlo, è passato grazie non solo al patto Pdl/Lega, ma con l’astensione del Pd e al voto favorevole del grandeoppositore Di Pietro. Il rischio è la perdita dei diritti di cittadinanza e della qualità della vita,
soprattutto nel nostro Mezzogiorno.
Altro che nuova fase di sviluppo!
Esiste un altro percorso virtuoso fondato sulla triade: Ambiente-Cultura-Responsabilità sociale.
Ma di questo parleremo la prossima volta.
Tonino Perna

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: