Notizie dall’emirato dello Stretto: Donnici critica i voucher di Bova

27 10 2008

Da Bruxelles attacco al Consiglio

di ANDREA GUALTIERI

BRUXELLES – Dall’Europarlamento Beniamino Donnici torna a tuonare e lancia anche una nuova battaglia, stavolta mirata al recente bando per i voucher  contro la fuga dei cervelli. “E’ clamoroso – sbotta l’europarlamentare – si scelgono i giovani più in gamba, si verifica che abbiano preso rigorosamente il massimo dei voti e poi cosa si fa? Li si mandaa fare i precari nella pubblica amministrazione”. Il riferimento è al secondo bando, presentato nei giorni scorsi, con i quali
i giovani più meritevoli che ne fanno richiesta vengono selezionati per lavorare due anni in un ufficio calabrese.
Donnici ne fa un esempio di una politica di impiego dei fondi finalizzata più a creare clientele che a generare sviluppo: “C’è la volontà politica di non far decollare il territorio perché così resta prigioniero dei comitati affaristico-criminali”. E’ un quadro a tinte fosche, quello che viene definito. “Qualcosa è cambiato in Calabria rispetto a quando si scelse di puntare sul progetto proposto da Agazio Loiero. E la svolta è stata il delitto
Fortugno. Io non conosco la verità, ma qualcuno dovrebbe spiegarci cosa è successo”. Prova a lasciarlo
tra le righe, l’eurodeputato, ma stimolato lo confessa: nel processo in corso a Locri per l’omicidio del
vicepresidente del Consiglio regionale, lui non crede. “Diciamolo francamente, un delitto avvenuto in quella circostanza e con quella modalità non può essere solo un regolamento di conti per affari elettorali  localistici”.
Del rischio di infiltrazioni criminali ha parlato anche Armando Veneto, in questa due giorni dedicata agli incontri con gli europarlamentari. Il deputato del gruppo del Ppe ha toccato tra l’altro il tema dei lavori pubblici e a proposito della stazione unica appaltante ha ammonito: “E’ un’idea buona, purché non cada
nelle logiche di parte che da noi si chiamano anche clan”.

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: