REGIONE CALABRIA: ecco i superconsulenti di Peppe Bova

3 04 2008

Pubblicata la lista dei collaboratori delle strutture e di quelle del Presidente del Consiglio
Autisti e vallette a spese di Pantalone. Ma mancano i nomi del capo gabinetto e dell’ex Presidente del Corecom

Clicca QUI per leggere una parte dei consulenti esterni delle strutture del Consiglio Regionale

da “La Provincia cosentina” del 3 aprile 2008 

di BRUNO ROTELLA (rotella@laprovinciacosentina.it)

I nomi non ci sono tutti e, bisogna specificarlo, in questa lista ci sono persone che comunque un lavoro lo svolgono per i gruppi di pertinenza. Mancano alcuni nomi importanti. Il capo gabinetto di Peppe Bova, un giovane avvocato di nome Strangio, che ogni mese si porta a casa circa cinquemila euro nette ed il superdirigente del Corecom, Umberto Giordano,
che dopo avere fatto il Presidente per sei anni e mezzo è stato nominato come esterno e percepisce circa 4.500 euro. Sono i consulentiì  o i capi struttura di quello che Bova definisce “palazzo di vetro”, al cui interno siede il più alto numero di politici inquisiti d’Europa.
Ci sono le signorine deputate all’accoglienza e poi tanti autisti e collaboratori informatici, che guadagnano abbastanza bene, circa duemila euro mensili, la stessa somma che percepisce un funzionario di livello D dopo 30 anni di servizio.
Tutto qui?
Neanche per sogno, sogno, perchè il Consiglio regionale guidato dal leader di una corrente che ha  ’ardireì di chiamarsi “A testa alta” (!) ha anche un gruppo di consulenti legali, nonostante ci sia un ufficio appostio e nonostante , pe ri problemi e le controversie giudiziarie, sia competente l’avvocatura dello Stato.
Recita la delibera dell’ufficio di Presidenza della gestione Bova: «L’attività di consulenza dovrà essere assicurata per almeno una mezza giornata per ogni settimana da ciascun consulente, e consisterà nell’assistenza all’Ufficio di Presidenza, alle Commissioni permanenti, al Consiglio regionale ed ai centinaia di direttori generali ogni qualvolta venga richiesta; b) ciascun consulente si potrà avvalere della struttura del Consiglio regionale ed in particolare di quelle del Settore Segreteria dell’Ufficio di  residenza e del Settore Legislativo; l’incarico ha durata fino alla co-stituzione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale rinnovato l’attività dei consulenti giuridici verrà svolta senza vincoli di subordinazione e di orari tranne che venga richiesta dal Presidente e/o dall’Ufficio di Presidenza la partecipazione alle riunioni degli organi politici istituzionali per la formulazione di pareri o per illustrazione di quelli già resi; i rapporti tra il gruppo dei consulenti giuridici e le diverse strutture regionali, amministrative e/o elettive, saranno curati dal coordinatore a cui saranno rivolte le richieste di pareri e di assistenza di stabilire i compensi spettanti ai consulenti nella misura fortettaria di 4.000,00 (quattromila/00) lordi mensili, oltre IVA se dovuta, oltre il rimborso delle spese di soggiorno e di trasporto da rimborsare a piè di lista, previa esibizione di
documentazione probatoria per la permanenza a Reggio Calabria o per trasferte connesse all’incarico. Questa è la Calabria, qualcuno la liberi da chi ne usurpa le risorse.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: