CUFFARO SI È DIMESSO

26 01 2008

(ANSA) – PALERMO, 26 GEN – Il Governatore della Sicilia, Salvatore Cuffaro, ha annunciato in aula le sue dimissioni «irrevocabili», dopo le polemiche legate alla condanna a cinque anni di reclusione per favoreggiamento semplice che gli è stata inflitta venerdì scorso dal tribunale di Palermo.
«Insieme a tantissime manifestazioni di affetto e sostegno politico ho visto diffondersi, in questi giorni, una crescente ostilità verso la mia persona. Un sentimento che non mi appartiene nè culturalmente nè politicamente ed al quale in questi anni non ho saputo nè voluto dare spazio». Lo ha detto il presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, annunciando in aula le sue dimissioni.
«E siccome, il popolo, più che i salotti o le manovre di palazzo, è sempre stato l’elemento centrale della mia esperienza politica – ha aggiunto – anche in questa circostanza così delicata non voglio sottrarmi a un confronto leale con esso». «In questi anni alla guida del governo regionale – ha proseguito Cuffaro – ho sempre cercato di tessere le ragioni dell’unità e del bene comune, in una terra straordinaria e difficile come la nostra. Sarebbe, perciò, risultato insopportabile alla mia coscienza l’idea di potere costituire, con la scelta di rimanere in carica, un fattore di divisione e contrapposizione sociale. Tutto ciò avrebbe alimentato ulteriori polemiche, poco utili, peraltro, a riaffermare il vero significato di atti e di eventi che, dal giorno della sentenza, ho visto quotidianamente distorti».
«Francamente preferisco la via dell’umiltà. Lo faccio per non tradire quegli ideali ai quali sono stato educato, lo faccio per la mia famiglia e lo faccio come ultimo atto di rispetto verso i siciliani, che in questi anni ho servito con dedizione, semplicità e con quella onestà che sono certo mi verrà completamente riconosciuta». Il presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, ha motivato così, nel suo discorso in aula, la decisione di dimettersi. «Fino a quando non ci sarà una sentenza definitiva – ha spiegato – ci sarà una verità processuale e una verità sostanziale. Con la mia decisione rispetterò la prima, in coerenza con il comportamento che ho tenuto in questi anni nei confronti della magistratura e delle istituzioni, ma con determinazione – ha concluso il Governatore – mi batterò, in tutte le sedi, per l’affermazione della verità sostanziale, a difesa della mia vita pubblica e privata».

DI PIETRO, DIMISSIONI SOLO PER ANTICIPARE DECRETOCUFFARO SI È DIMESSO ++ (ANSA) – PALERMO, 26 GEN – Il Governatore della Sicilia, Salvatore Cuffaro, ha annunciato in aula le sue dimissioni «irrevocabili», dopo le polemiche legate alla condanna a cinque anni di reclusione per favoreggiamento semplice che gli è stata inflitta venerdì scorso dal tribunale di Palermo. (ANSA). NU-TE 26-GEN-08 13:19 NNN
CUFFARO: IN QUESTI GIORNI CRESCENTE OSTILITÀ CONTRO DI ME (ANSA) – PALERMO, 26 GEN – «Insieme a tantissime manifestazioni di affetto e sostegno politico ho visto diffondersi, in questi giorni, una crescente ostilità verso la mia persona. Un sentimento che non mi appartiene nè culturalmente nè politicamente ed al quale in questi anni non ho saputo nè voluto dare spazio». Lo ha detto il presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, annunciando in aula le sue dimissioni. «E siccome, il popolo, più che i salotti o le manovre di palazzo, è sempre stato l’elemento centrale della mia esperienza politica – ha aggiunto – anche in questa circostanza così delicata non voglio sottrarmi a un confronto leale con esso». «In questi anni alla guida del governo regionale – ha proseguito Cuffaro – ho sempre cercato di tessere le ragioni dell’unità e del bene comune, in una terra straordinaria e difficile come la nostra. Sarebbe, perciò, risultato insopportabile alla mia coscienza l’idea di potere costituire, con la scelta di rimanere in carica, un fattore di divisione e contrapposizione sociale. Tutto ciò avrebbe alimentato ulteriori polemiche, poco utili, peraltro, a riaffermare il vero significato di atti e di eventi che, dal giorno della sentenza, ho visto quotidianamente distorti».(ANSA). NU-TE 26-GEN-08 13:20
CUFFARO: PREFERISCO LA VIA DELL’UMILTÀ (ANSA) – PALERMO, 26 GEN – «Francamente preferisco la via dell’umiltà. Lo faccio per non tradire quegli ideali ai quali sono stato educato, lo faccio per la mia famiglia e lo faccio come ultimo atto di rispetto verso i siciliani, che in questi anni ho servito con dedizione, semplicità e con quella onestà che sono certo mi verrà completamente riconosciuta». Il presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, ha motivato così, nel suo discorso in aula, la decisione di dimettersi. «Fino a quando non ci sarà una sentenza definitiva – ha spiegato – ci sarà una verità processuale e una verità sostanziale. Con la mia decisione rispetterò la prima, in coerenza con il comportamento che ho tenuto in questi anni nei confronti della magistratura e delle istituzioni, ma con determinazione – ha concluso il Governatore – mi batterò, in tutte le sedi, per l’affermazione della verità sostanziale, a difesa della mia vita pubblica e privata». (ANSA). NU 26-GEN-08 13:22

DI PIETRO, DIMISSIONI SOLO PER ANTICIPARE DECRETO
(ANSA) – ROMA, 26 GEN – «Il presidente della Regione Sicilia non si dimette per scelta personale e senso di responsabilità, bensì per evitare un provvedimento che lo avrebbe obbligato a rassegnarle». È quanto dichiara il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro.
«Oggi Cuffaro – continua Di Pietro – anticipa una decisione dettata dall’ordinamento vigente, come ho ampiamente argomentato nella lettera che inviai giorni fa al presidente Prodi e ai ministri Lanzillotta e Amato. Le dimissioni di Cuffaro, quindi, sono ben altro che un atto etico e morale. La grave condanna riportata e le motivazioni della sentenza non lasciano dubbi: le dimissioni – conclude l’ex pm – erano e sono l’unica strada da prendere».

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: