“Brigante e mezzo” – Fesso chi legge!

13 03 2007

Cronache calabresi di una situazione grave, ma non seria.

di Cagionavo Perni

“Demoliamo la vecchia regione, costruiamo la nuova”. Una ruspa minacciosa troneggia nel manifesto, si squarcia un muro, e intorno tanto fumo e polvere.
Sobbalzano sulla comoda sedia di pelle i giovani ex pompieri, compagni di merende presidenziali, spaventati: “Ma come, non bastavamo noi?”…
Sbarrano gli occhi le centraliniste fiorentine, passate in un sogno d’amore dall’Arno allo Stretto con un Cupìdo interinale che indicava ammiccando la strada di Palazzo Campanella al loro cuore infranto da un Adone reggino…
Tranquilli, non sono arrivati i Lanzichenecchi sulle sponde dello Stretto, è solo un modo di dire: avete mai visto un potatore tagliare il ramo su cui siede comodamente?
Ed ecco che le ruspe tornano ad essere i ‘brumm brumm’ delle auto blu, e gli squarci sui muri tornano voraci morsi sui succulenti cornetti della buvette.
Rimane solo il fumo. E i boccaloni che ci hanno creduto: come alle scuole elementari, quando sui muri scrivevamo, credendoci furbi, “Fesso chi legge”.

^^^ 

LA NOTIZIA

(La presente striscia satirica è liberamente riproducibile  secondo le norme Creative Commons Licenses che potete leggere su http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/), semplicemente citandone la fonte http://www.perlacalabria.it)

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: