Calabria: forti iniziative, politiche e morali, contro le cupole affaristiche e i patti trasversali

9 03 2007

di Pietro Mancini

Anche alla luce del documentato e agghiacciante quadro, emerso dall’ inchiesta, pubblicata, giovedì scorso, da ” La Stampa ” di Anselmi sotto un titolo emblematico e significativo (“Calabria : la cupola delle raccomandazioni ” ), si può e si deve sostenere che, oggi, il vero cancro della regione non è solo il poco invidiabile record dei politici inquisiti, delegittimati e non ritenuti all’ altezza dall’ opinione pubblica, regionale e nazionale.
 Ancor più grave e allarmante è la delega in bianco, che le oligarchie dei partiti nazionali hanno consegnato ai loro proconsoli calabresi. Non battendo ciglio, e non revocando questa delega, neppure dopo le tante inchieste giudiziarie, le clamorose rivelazioni dei giornali, last but not least quella de ” La Stampa ” – che ha portato alla luce il consorzio d’ affari, cui partecipano la moglie del leader ds e il capo dell’ ” opposizione “, si fa per dire…- e gli arresti dei mesi scorsi.
 La risposta, sinora non esplicita, ma ugualmente chiara, è stata : noi, a Roma, nei nostri partiti, al governo, contiamo anche grazie ai consensi, che ci arrivano dai chiacchierati capataz calabresi. Per noi, quindi, hanno fatto capire i big romani, non sarebbe utile rinunciare ai sostegni, politici e materiali, indubbiamente molto imbarazzanti, ma che ci servono per restare incollati alle poltrone di comando.
 
 Occorre, dunque, in primo luogo, lavorare per spezzare queste tacite connivenze, in primis l’ immondo trasversalimo, politico e affaristico, e por fine alla catena di convenienze e di deteriori, ma molto ” concreti “, calcoli, politici ed elettorali.
 Quel che conta, adesso, è coinvolgere, sui grandi temi, con intelligenza e passione civile, il maggior numero di gruppi, associazioni, giovani, giornali, siti internet e cittadini calabresi onesti, per iniziare una grande battaglia morale e politica, con al primo punto la pressante richiesta, già sottoscritta da migliaia di persone e inviata al presidente della Repubblica, Napolitano : lo scioglimento dell’ attuale Consiglio regionale, che non rappresenta la Calabria pulita e corretta, che chiede istituzioni trasparenti.
 Da parte sua, il governatore della Calabria, l’amico Agazio Loiero, oltre a scrivere, ai direttori dei giornali, le solite, belle ma non utili, lettere, per lamentarsi della pessima immagine della Calabria, dovrebbe cominciare a dare qualche segnale di novità, bonificando la giunta dalle presenze inquinanti e non ricorrendo agli apporti, spesso determinanti per la maggioranza di centro- sinistra, dei ” voltagabbana ” e dei campioni del trasformismo, altro fenomeno della Calabria e del Sud da combattere e da estirpare. Soprattutto perché, con i repentini e immotivati ” salti della quaglia “, si mina alla base il rapporto di fiducia tra gli elettori e gli eletti o, attualmente, i ” nominati “, grazie al pessimo ” Calderolum “, dalle oligarchie dei partiti. Pietro Mancini

Annunci

Azioni

Information

One response

9 03 2007
Massimo Veltri

C’è poco, ormai, da commentare, da scrivere, da denunciare, da indignarsi: la misura è colma da tempo. Si avvertono lo sconcerto e tutta l’impotenza a fronte di una marea crescente di sconcezze. E senti blaterare di congressi di partiti, di partito democratico e chiacchiere varie, mentre Giovanni Lamanna, nel suo icastico ultimo articolo si chiedeva ripetutamente, ossessivamente, “Com’è possibile?” rispetto tutt’una serie di fatti e comportamenti che lui da tempo denunciava, e mentre un altro “censore”, il senatore Massimo Villone, già presidente della commissione affari costituzionali di palazzo Madama, ierei su Repubblica lucidamente argomentava sul nesso strutturale fra personalizzazione della politica e malaffari. E noi calabri a vivere quest’indecenza: impotenti?

Massimo Veltri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: